difesambiente: portale di informazione ambientale geosfera
:: LAGHI E FIUMI
:: AREE PROTETTE
:: BIOSFERA
:: GEOSFERA
:: CLIMA
:: ENERGIA
:: UOMO E AMBIENTE

 sviluppo sostenibile
 inquinamento e rifiuti
 raccolta differenziata
- recupero della plastica
- recupero del ferro
- apparecchi tecnologici
 ambiente urbano
  normativa ambientale
  aree protette
 eco-turismo
 educazione ambientale
  conferenze mondiali
  certificazioni ambientali
- ISO 14001:2004
- EMAS
- ECOLABEL
  VIA-VAS-IPPC-LCA
- VIA: Valutazione di
Impatto Ambientale

- VAS: Valutazione
Ambientale Strategica

- IPPC: Integrated Pollution
Prevention and Control

- LCA: Analisi ciclo di vita

Aree Protette: Parchi e Riserve Naturali

Classificazione delle aree naturali protette

La legge quadro sulle aree protette definisce la seguente classificazione delle aree naturali sottoposte a tutela:

  1. I parchi nazionali sono costituiti da aree terrestri, fluviali, lacuali o marine che contengono uno o piú ecosistemi intatti o anche parzialmente alterati da
    interventi antropici, una o piú formazioni fisiche, geologiche, geomorfologiche , biologiche, di r ilievo internazionale o nazionale per valori naturalistici,
    scientifici, este tici, culturali, educativi e ric reativi tali da richiedere l’intervento dello Stato ai fini della loro conservazione per le generazioni presenti e future.
  2. I parchi naturali regionali sono costituiti da aree terrestri, fluviali, lacuali ed eventualmente da tratti di mare prospicienti la costa, di valore naturalistico e ambientale, che costituiscono, nell’ambito di una o piú regioni limitrofe, un sistema omogeneo individuato dagli assetti naturali dei luoghi, dai valori paesaggistici ed artistici e dalle tradizioni culturali delle popolazioni locali.
  3. Le riserve naturali sono costituite da aree terrestri,fluviali, lacuali o marine che contengono una o piú specie naturalisticamente rilevanti della flora e della fauna, ovvero presentino uno o piú ecosistemi importanti per le diversità biologiche o per la conservazione delle risorse genetiche. Le riserve naturali possono essere statali o regionali in base alla rilevanza degli interessi in esse rappresentati.
  4. Le riserve marine vengono definite secondo il protocollo di Ginevra e sono costituite da”ambienti marini, dati dalle acque, dai fondali e dai tratti di costa prospicienti, che presentano un particolare interesse per le caratteristiche naturali, geomorfologiche, fisiche, biochimiche, con particolare riguardo alla flora e alla fauna marine costiere e per l’importanza scientifica, ecologica, culturale, educativa ed economica che rivestono”.
Approfondimenti:
pdf norme di comportamento nelle aree protette
MAPPA AREE PROTETTE PARCHI NAZIONALI REGIONI
mappa delle aree protette in italia
  • Abruzzo, Lazio e Molise
  • Alta Murgia
  • Appennino Tosco-Emiliano
  • Arcipelago di La Maddalena
  • Arcipelago Toscano
  • Asinara
  • Aspromonte
  • Circeo
  • Cilento e Vallo di Diano
  • Dolomiti Bellunesi
  • Cinque Terre
  • Foreste Casentinesi, Monte Falterona, Campigna
  • Gargano
  • Gennargentu
  • Gran Paradiso
  • Gran Sasso e Monti della Laga
  • Majella
  • Monti Sibillini
  • Pollino
  • Sila (Calabria)
  • Stelvio
  • Val Grande
  • Vesuvio

Valle d'Aosta
Piemonte
Lombardia
Trentino Alto Adige
Veneto
Friuli Venezia Giulia
Liguria
Emilia-Romagna
Toscana
Marche
Umbria
Lazio
Abruzzo
Molise
Campania
Puglia
Basilicata
Calabria
Sicilia
Sardegna

area riservata
archivio news
archivio aggiornamenti
proponi un articolo
sostieni Difesambiente
iscriviti al Forum

IN EVIDENZA
Vai al FORUM


laghi e fiumi
aree protette
green IT
natura e poesia
HOME | DIFESAMBIENTE | MAPPA DEL SITO | ARCHIVIO | CONTATTACI |DISCLAIMER | CREDITS

© 2008 - DIFESAMBIENTE   -   progettazione: SOFTKEY